Libero

sensualvoice_lg

  • Uomo
  • 56
  • Savona
Scorpione

Mi trovi anche qui

ultimo accesso: 11 giugno

Ultime visite

Visite al Profilo 12.265

Bacheca

Questa Bacheca è ancora vuota. Invita sensualvoice_lg a scrivere un Post!

Mi descrivo

E' piu bello lasciare la descrizione ad un incontro in compagnia di un'ottimo caffé... o altro... La freccia della lingua e gia scoccata. Ti ho preso rinchiuso serrato fra le mie labbra e ora io ti percorro -lenta- fino a sentire onde di brividi lunghe una notte correrti addosso Ti aspetto al varco, quando non potrai fuggire senza un tuo grido e mi vorrai ancora e ancora e ancora...

Su di me

Situazione sentimentale

-

Lingue conosciute

Inglese

I miei pregi

Molti di più

I miei difetti

Tanti

Amo & Odio

Tre cose che amo

  1. L'amicizia
  2. la verità
  3. le voci calde

Tre cose che odio

  1. La prepotenza
  2. Gli snob
  3. L'indifferenza

I miei interessi

Passioni

  • Trekking
  • Cinema

Cucina

  • Piatti italiani

Libri

  • Avventura
  • Narrativa

Sport

  • Sci
  • Nuoto

Film

  • Drammatico

Libro preferito

La polvere del messico

Meta dei sogni

Caraibi, Atolli del Pacifico

Film preferito

Underground

Finalmente... da Silvia

Mura di cemento nascondono verità che non sai...anni di fumo e piombo cancellano ogni speranza che hai...capita anche a te di sentirle nel buio?... urla silenziose,che arrivano tardi... oramai... solo un momento per sentirle,lontano quanto tormento può subire un essere umano?... capita anche a te di vederla nel vento?... muovere bandiere... forse non è troppo tardi! mai nessun pentimento!ma chi ha coscienza e chi coscienza non ha? statue di cera intorno...chi non è giusto giustizia non dà. capita anche a te? ti sorride ogni tanto? è di nuovo qua, o forse non se n`è andata... mai....

Aforismi...

"Se entrambi abbiamo una mela e ce le scambiamo, avremo sempre una mela ciascuno... se entrambi abbiamo un'idea e ce le scambiamo, entrambi avremo due idee" (Anonimo)

"Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre" (Gandhi)

"E, come i piacevoli modi e gentili hanno forza di eccitare la benevolenza di coloro coi quali noi viviamo, così per lo contrario i zotichi e rozzi incitano altrui ad odio e a disprezzo di noi." (mons. Giovanni Della Casa, Galateo)

"Secondo alcuni autorevoli testi, il calabrone non può volare, a causa della forma e del peso del proprio corpo in rapporto alla superficie alare. Ma il calabrone non lo sa e perciò continua a volare." (I.I. Sikorsky)

"L'ambizione è l'ultimo rifugio dei falliti" (Oscar Wilde)

«Sweetie» e «Prince of Joy»

Da La Stampa: Massimo Gramellini

"Il Telegraph racconta la storia di una lei e di un lui trentenni, Sana (si fa per dire) e Adnan, che entrano in contatto sul web dietro gli pseudonimi di «Sweetie» e «Prince of Joy». Sposato? Sì e tu? Purtroppo anch’io: mio marito è un disastro, ha fatto questo e quest’altro. Anche mia moglie combina le peggio cose, io non la sopporto più e la tradisco. Ti comprendo, sai, pure io metto le corna a mio marito. Se lo merita, brava! Grazie, caro, tu sì che mi capisci: ah, ti avessi conosciuto prima! Si può sempre rimediare, cara: perché non ci incontriamo?

Si sono incontrati. E hanno scoperto di essere marito e moglie. La pratica, adesso, è in mano agli avvocati. La morale, invece, possiamo trarcela da noi. Oltre a ribadire le ragioni dell’«amore da lontano» cantato dai trovatori, questa storia rivela il grande inganno della Rete. Le persone che non sopportiamo più nella vita reale, in quella immaginaria tornano a essere affascinanti perché non sono logorate dall’usura della verità. Internet è la nuova palestra delle emozioni perché è diventato il luogo dei corteggiamenti, delle aspettative e delle illusioni, anche su se stessi: agli estranei ci si può raccontare migliori di quel che si è. [...]"


Il mio Iosef, bello e compatto da baciarsi le dita, si stringeva le braccia contro il corpo, cercava di tenersi fermo, ripiegato come col mal di pancia. La notizia per lui era una tromba d’aria che scoperchiava il tetto. Tentava un riparo con il corpo, smarrito in faccia, i muscoli che saltavano fuori dalle braccia. Si proteggeva il ventre teso e magro, non si permetteva di toccarmi, di scuotere la mia calma così opposta al suo sgomento, senza poter fingere un po’ di agitazione.
Ero in piedi, schiena dritta, un’agilità nuova mi dava slancio, mi accorgevo di essere più alta e più leggera precisamente al centro del corpo, sotto le costole nell’ansa del ventre. Là dove lui accusava il colpo e il peso coi muscoli contratti di un atleta sotto sforzo, io ricevevo una spinta dal basso verso l'alto da aver voglia di mettermi a saltare.
I suoi capelli a ciuffi scossi sbattevano sulla fronte chiara, ballavano davanti agli occhi. Glieli misi in ordine con un paio di carezze svelte. Nel suo scompiglio era ancora più bello.

“Cos’altro ha detto, cos’altro”, chiedeva Iosef affannato con la testa tra le mani, gli occhi a terra. “Sforzati di ricordare, Miriàm, è importante, cos’altro voleva far sapere?”
Gli uomini danno tanta importanza alle parole, per loro sono tutto quello che conta, che ha valore. Iosef le voleva per poterle serbare, riferire. Immaginò subito le conseguenze legali. L’annuncio aveva rotto la nostra promessa. Ero incinta di un angelo in avvento, prima del matrimonio. Perciò chiedeva altre parole da riportare all’assemblea, in cerca di una difesa di fronte al villaggio.

A Silvia

Quando ti sciogli i capelli, sconvolgi il cuore... "streghe" gli occhi..."vivi rubini" le labbra socchiuse.. ritti e sodi i seni che entrano nella mia mano, e quella durezza sconvolge... il ventre è liscio, e l'ombelico turba lo sguardo quando si eleva la camicetta per una mossa improvvisa... E la mente... ohh!!!... la mente...

Silvia... dove sei?

Petra


Petra Magoni... grande

Se...

Se potessi illuminarmi la strada...
Se le tue parole potessero accarezzarmi...
Se l'alone della tua sensualità potesse pervadermi...
Se il tuo splendido sorriso potessere essere solo per me...
Se il tuo profumo continuasse ad impregnare la mia pelle...
Se potessi rimanere ancora qui con me...
ancora un po' prima di scomparire...
come una splendida stella cometa...
... Silvia...

aforisma

La vita é troppo breve per sprecarla a realizzare i sogni degli altri...

O.Wilde
 

Come pensi possa amarti - Giusy Ferreri

Come pensi possa amarti...
Come credi... se non sei mai qui
Come pensi possa amarti...
senza donarti mai
Scala una montagna, attraversa i fiumi
Il mio cuore adesso grida
Senza la mia
Volontà
Come pensi possa amarti
se tu non sei mai qui
Come pensi possa amarti
Se non sai darti mai
Come pensi possa amarti
Lontano oggi e domani
Come pensi possa amarti
Quando ti ho perso già
Nonostante il vento non mi porterà da te
Il mio cuore mi imprigiona senza la mia volontà
Io vivrò cantando alle stelle
Ogni giorno in più
E sognerò
Che la vita regali
Ciò che era ieri
Come pensi possa amarti
Lontano oggi e domani
Come pensi possa amarti
Quando ti ho perso già
Nonostante il vento non mi porterà da te
Il mio cuore adesso grida
Senza la mia volontà
E vivrò cantando alle stelle
Ogni giorno in più
Io, sognerò
Che la vita regali
Ciò che era ieri
Come pensi possa amarti
se tu non sei mai qui
Come pensi possa amarti
Se non sai darti mai
Come pensi possa amarti
Lontano oggi e domani
Come pensi possa amarti
Quando ti ho perso già
Come pensi possa amarti.

Nella casa c'era - Zucchero

Nella casa c'era
Una stanza per la sera
Piena di pazienza di perdono e di onestà
E tu sei andata via chissà
Dentro quali giorni sei già, si
Sei andata via!
Nella casa c'era
Una stanza per gli amici
Piena di risate di parole e di allegria
E tu sei andata via chissà
Persa in quali giorni sei già, si
Sei andata via!

Ogni storia ha i suoi no
Ed ogni storia ha i suoi guai oh
Ogni storia ha i suoi giorni
L'estate è cieca e poi si sa,
Lunghi inverni perché sei andata via
Senza me!

Nella casa c'era
Una stanza da lasciare
Piena di rancore di silenzi e malinconia
E tu sei andata via (Randy)
Oh dove sei (Randy), si
Sei andata via!

Ogni storia ha i suoi no
Ed ogni storia ha i suoi guai
Ogni storia ha i suoi giorni
L'estate è cieca e poi si sa,
Lunghi inverni e tu sei andata via
Come me!

//www.youtube.com/watch?v=6bg9Wy0mqu4

Monviso

Da losa... Losetta... che bel Viso sei...

"L'uomo è l'animale per eccellenza.
Nlell'opera santa di spianare la via del proprio
fratello verso la felicità del paradiso
ha trasformato il mondo in un cimitero"
(Mark Twain)

Solo un sogno

Un cristallo appannato

d’Amore

mi separa da te.

Dietro quel solido amorfo

freddo di ghiaccio

ti osservo,

mentre ancora senza vesti

incrocio i tuoi occhi

lagrimanti di gioia.


Le tue mani

mi cercano ancora,

la tua bocca

profuma di vita,

di te.


Ammirare il tuo seno

meraviglioso è bastante

a rigraziare il cielo

di essere al mondo.

Guardare i tuoi occhi

il tuo corpo mi fa tornare

vivo.


Mi avvicino a sfiorarti.

Un fremito, un brivido

percorre le membra.


In quell’istante mi dissolvo.

Torno ad essere

creatura dei sogni.


Folletto dei boschi, forse.

L'incantesimo si

scioglie.


Insieme, noi,

solo un impalpabile

sogno.

Vorrei...

Vorrei restare per sempre in un posto solo

per ascoltare il suono del tuo parlare

e guardare stupito il lancio, la grazia , il volo,

impliciti dentro al semplice tuo camminare

e restare in silenzio al suono della tua voce

o parlare parlare  parlare parlarmi addosso

dimenticando il tempo troppo veloce

o nascondere in due sciocchezze che son commosso.

Francesco Guccini

Nonza - Corse

Nonza - Corse


Diamante...


Donne... donne...


Quello che dicono...?

Silvia...

"Una donna non è colei di cui si lodano le gambe o le braccia, ma quella il cui aspetto complessivo è di tale bellezza da togliere la possibilità di ammirare le singole parti"

Seneca



Il Cammello e il Dromedario

In un deserto un giorno s'incontrarono,
senza volerlo per caso si guardarono,
un dromedario ricco, ed un cammello povero.
Si salutarono, si oltrepassarono,
poi si fermarono, ci ripensarono,
e ritornarono, si riguardarono, e il dromedario disse così:

Bè, perchè, tu ci hai due gobbe ed io ne ho solo una perchè?
Mi guardi imbambolato dalla duna perchè,
continui a masticare e non rispondi, dammena una,
se me la vendi una fortuna ti darò!

Ed il cammello essendo bisognevole,
per un momento si dimostrò arrendevole,
poi si guardò le gobbe, con occhio lacrimevole.
E allor ci ripensò, e se le riguardò,
la testa dondolò, e poi la sollevò, lo sguardo corrucciò,
e il petto si gonfiò, e al dromedario disse così:

Sai che c'è, io resto con due gobbe e tu con una perchè,
non me ne importa della tua fortuna perchè,
son povero ma bello e nerboruto,
e dalla duna io ti saluto e con due gobbe me ne vò!

La, la, la... Così si riconferma che il cammello è bigobbuto,
e il dromedario monogobba resterà!

A.V.Savona

Come pensi possa amarti - Giusy Ferreri

Domande...

« Non hai ancora risposto alla mia domanda, Max.
A quale?
Se oggi come oggi, senza un'occupazione, avessi la possibilità di scappare con mezzo milione di dollari, l'afferreresti? »

(Jackie/Pam Grier a Max Cherry/Robert Forster)

 Jackie Brown (Quentin Tarantino,1997)

Ciao amore ciao

La solita strada, bianca come il sale
il grano da crescere, i campi da arare.
Guardare ogni giorno
se piove o c'e' il sole,
per saper se domani
si vive o si muore
e un bel giorno dire basta e andare via.
Ciao amore,
ciao amore, ciao amore ciao.
Ciao amore,
ciao amore, ciao amore ciao.
Andare via lontano
a cercare un altro mondo
dire addio al cortile,
andarsene sognando.
E poi mille strade grigie come il fumo
in un mondo di luci sentirsi nessuno.
Saltare cent'anni in un giorno solo,
dai carri dei campi
agli aerei nel cielo.
E non capirci niente e aver voglia di tornare da te.
Ciao amore,
ciao amore, ciao amore ciao.
Ciao amore,
ciao amore, ciao amore ciao.
Non saper fare niente in un mondo che sa tutto
e non avere un soldo nemmeno per tornare.
Ciao amore,
ciao amore, ciao amore ciao.
Ciao amore,
ciao amore, ciao amore ciao.


Tu stai qui con me

Tu stai qui con me, ti proteggerò Troveremo insieme una ragione per vivere Perché il mondo fuori è difficile Se stai qui con me C'è una ragione per vivere.

Dedica (A Silvia)

Mura di cemento nascondono verità che non sai...anni di fumo e piombo cancellano ogni speranza che hai...capita anche a te di sentirle nel buio?... urla silenziose,che arrivano tardi... oramai... solo un momento per sentirle,lontano quanto tormento può subire un essere umano?... capita anche a te di vederla nel vento?... muovere bandiere... forse non è troppo tardi! mai nessun pentimento!ma chi ha coscienza e chi coscienza non ha? statue di cera intorno...chi non è giusto giustizia non dà. capita anche a te? ti sorride ogni tanto? è di nuovo qua, o forse non se n`è andata... mai....

Link Preferiti

, , , , , , , , , , , , ,